da druid

In mostra

Ciao mondo!!

14 novembre 2010 in Notizie

Benvenuto su C=128 SDM soft. Questa è la Homepage del multisito.

Per ulteriori informazioni vai alla pagina informazioni.

Per andare ai singoli blog seleziona il pannello Blogs in alto.

Se il testo ti risulta piccolo modifica le impostazioni del browser e definisci la dimensione minima dei caratteri uguale o maggiore di 13.

Buona navigazione.

da druid

Forum

23 aprile 2011 in Notizie

forum [pr. / !fòrum /] n.m. invar. 1 riunione pubblica in cui si discutono argomenti di interesse collettivo (politico, sociale, culturale ecc.) | (estens.) intervista collettiva a un personaggio pubblico 2 in Internet, area di discussione su un determinato argomento nella quale si interviene spedendo messaggi che possono essere letti da tutti e ai quali tutti possono inviare una risposta Voce ingl.; dal lat. fŏrum ‘foro, piazza’.

© Petrini S.r.l. Garzanti Linguistica, 2005

Forum (Internet)

estratto di “Wikipedia, l’enciclopedia libera”.

La parola forum (plurale in latino fora) è utilizzata in italiano per indicare l’insieme delle sezioni di discussione in una piattaforma informatica, una singola sezione, oppure il software utilizzato per fornire questa struttura (detto anche “board”).

Una comunità virtuale si sviluppa spesso intorno ai forum, nel quale scrivono utenti abituali con interessi comuni. I forum vengono utilizzati anche come strumento di assistenza online e all’interno di aziende per mettere in comunicazione i dipendenti e permettere loro di reperire informazioni.

Ci si riferisce comunemente ai forum anche con termini e locuzioni in lingua inglese come: board, message board, bulletin board oppure gruppi di discussione, bacheche e altri.

Molti forum richiedono la registrazione dell’utente prima di poter inviare messaggi e in alcuni casi anche per poterli leggere. Diversamente dalla chat, che è uno strumento di comunicazione sincrono, ovvero nel quale la comunicazione avviene nello stesso momento, il forum è asincrono, in quanto la scrittura e la risposta può avvenire in momenti diversi.

Indice

Amministratori e moderatori

Alcune figure sono generalmente sempre presenti all’interno di un forum:

  • Gli amministratori (o admin)
  • I supermoderatori (o supermod)
  • I moderatori (o mod)
  • Gli utenti (o users)
  • Gli ospiti (o guests)
  • Altri utenti (in base al rango o ad altro)

Amministratori

Gli amministratori sono i gestori di un forum e possiedono la facoltà di modificare, cancellare o spostare qualsiasi messaggio. Solitamente possono anche chiudere il forum, modificarlo, apportare cambiamenti al software, espellere, cancellare o creare utenti. Possiedono inoltre tutte le funzionalità dei moderatori.

Supermoderatori

I supermoderatori aiutano il lavoro degli amministratori, dai quali sono stati scelti, ma rispetto ai quali hanno meno poteri. Il loro scopo è generalmente quello di coordinare l’attività dei moderatori e di assisterli. Possiedono inoltre tutte le funzionalità e svolgono tutti i compiti dei moderatori.

Moderatori

I moderatori aiutano il lavoro degli amministratori, dai quali sono stati scelti, ma rispetto ai quali hanno meno poteri. Il loro scopo è generalmente quello di mantenere un’atmosfera tranquilla e pacifica nell’area che gli è stata attribuita, evitando che le discussioni degenerino, chiudendo/cancellando quelle contrarie al regolamento, spostando discussioni in aree più consone e facendo rispettare le varie regole. Il moderatore può essere anche un esperto dell’argomento di cui tratta il forum, e può avere la funzione di risolvere dubbi di utenti meno esperti.

Utenti

Gli utenti sono la tipologia più comune. Di norma, l’utente è un soggetto, registrato al forum, che può pubblicare messaggi. I suoi privilegi sono inferiori a quelli dell’amministratore e del moderatore, e di solito gli permettono di: aprire nuove discussioni e pubblicare messaggi, più di usufruire di altre funzionalità accessorie (scegliere una firma personalizzata, caricare un avatar). In alcuni casi è permessa la modifica dei propri messaggi dopo la pubblicazione e la loro cancellazione. Molto spesso le modifiche e le cancellazioni possono essere ripristinate da un membro addetto alla moderazione, ad esempio se l’utente le ha utilizzate in maniera scorretta nei confronti degli altri utenti.

Ospiti

Gli ospiti, infine, sono quegli utenti che navigano il forum senza aver effettuato la registrazione. Anche agli ospiti talvolta è permessa la pubblicazione di messaggi, ma più raramente, anche per contrastare fenomeni di spam, flooding, cross-posting. Gli ospiti generalmente non possono accedere a funzionalità aggiuntive come la scelta di un avatar, di una firma personalizzata, e così via.

Altri

Sovente all’interno di un forum l’amministratore attribuisce cariche o ranghi particolari a determinati utenti. Sia per stimolare la partecipazione, sia per premiare la frequentazione assidua. Spesso il rango dell’utente (o rank in inglese), è determinato automaticamente a seconda del numero di messaggi pubblicati.

In altri casi è l’utente stesso a potersi attribuire una sorta di “titolo”.

Possono esistere, infine, in particolare nei forum di grandi dimensioni, figure intermedie tra l’amministratore e il moderatore, con il privilegio, per esempio, di occuparsi di più forum o più aree. Tali figure corrispondono spesso al ruolo di supermoderatore, il quale è intermedio tra quello di amministratore e quello di moderatore, e che può operare in più forum o più aree, nonché assistere i moderatori.

Linguaggio

All’interno di un forum vengono spesso utilizzati anglicismi e forestierismi.

  • Ban (sospensione dell’account di un utente, ad esempio per violazioni perduranti delle regole, che può essere temporanea o definitiva), traducibile in “interdizione”.
  • Bannare (punire un utente con il ban), traducibile in “bandire” o “interdire”.
  • Cracker (il lato oscuro del fenomeno hacking), traducibile in “pirata informatico”.
  • Cross-posting (inserire lo stesso messaggio in più sezioni dello stesso forum).
  • Emoticon (le faccine che compaiono nei messaggi per trasmettere l’umore dell’autore).
  • Flame (discussione troppo accesa che può degenerare in insulti e offese personali).
  • Flood (invio ripetuto di messaggi di solito inutili e fastidiosi).
  • Geek (l’appassionato della tecnologia e della conoscenza in generale).
  • Hacker (il tecnico esperto di tecnologia), spesso tradotto o intesto erroneamente come “pirata informatico”.
  • Lurker o Leecher (l’utente che si limita a leggere i messaggi senza intervenire).
  • Lurkare (l’azione di leggere i messaggi senza intervenire nelle discussioni).
  • Netiquette (regole di buon comportamento), traducibile in “norme di comportamento” o “etichetta”.
  • Newbie (utente inesperto), traducibile in “principiante”, sovente tradotto ironicamente in “niubbo”.
  • Nickname (il nome utente), traducibile in “alias”, “soprannome”, “pseudonimo”, “nome utente”.
  • Off-topic (indica un messaggio non pertinente all’argomento trattato in una determinata discussione, oppure una sezione per l’inserimento di messaggi non pertinenti ai temi trattati nel forum), spesso abbreviato in “OT” è traducibile in “fuori argomento”, “fuori tema”.
  • PM (messaggio privato, sta per Private Message), traducibile in “MP” o “messaggio privato”.
  • Post, traducibile in “messaggio”.
  • Postare, traducibile in “pubblicare”, “scrivere”, un messaggio.
  • Post padding (riempire pagine e pagine di messaggi inutili).
  • Reply, traducibile in “rispondere” o “replicare”.
  • Spam (messaggio o messaggi di pubblicità indesiderata, anche non di carattere commerciale, come link a siti personali, pubblicato senza autorizzazione degli amministratori).
  • Splittare (dividere un topic in due o più topic), traducibile in “dividere”.
  • Thread a volte abbreviato in “3d”, traducibile in “discussione”.
  • Topic (sinonimo di thread; più raramente argomento), traducibile in “discussione”.
  • Troll (un individuo provocatore, che discute coi toni accesi con l’obiettivo di fomentare gli animi).
  • Warn (avvertimento imposto da chi ha i poteri nel forum, atto a segnalare violazioni del regolamento, in genere ha il suo indicatore di livello per ogni Utente posto sotto l’avatar), traducibile in “avvertimento”.

Alcune piattaforme di forum

FluxBB
forum basato su PHP e SQL, particolaremente leggero, performante e sicuro.
ExBB
forum scritto in PHP che memorizza i dati in file di testo (flat file)
Invision Power Board
il forum (a pagamento) della Invision power service
Lussumo Vanilla
“the sweetest forum on the web”.
MyBulletinBoard
potente e gratuito forum scritto in PHP
Osiris
forum basato su tecnologia P2P che garantisce anonimato e resistenza ai guasti.
phpBB
forum scritto in PHP, permette di memorizzare i dati in vari tipi di database.
PunBB
forum scritto in PHP.
Simple Machines Forum
forum gratuito basato su PHP e MySQL.
useBB
un forum leggero, semplice e usabile, rilasciato con licenza GPL; usa PHP 4 e MySQL.
vBulletin
potente e prestigioso forum (a pagamento) scritto in PHP, che memorizza i dati in database MySQL.
MyUPB
ForumCommunity, ForumFree e BlogFree
Servizio gratuito per la creazione di forum e blog.
Burning Board
Forum a pagamento prodotto dalla WoltLab
Burning Board Lite
La versione gratuita del Burning Board, con molte funzioni in meno.
23-04-2011 – http://it.wikipedia.org/wiki/Forum_(Internet)

da druid

RSS – Really Simple Syndication

10 aprile 2011 in Notizie

Questa rete di blog non è molto estesa, ma col tempo potrebbe risultare difficile seguire gli aggiornamenti agli articoli ed ai commenti.

Con la lettura questo breve articolo ed un po’ di pazienza sarete presto in grado di utilizzare al meglio questo servizio.

Iscriversi al canale RSS del sito o blog a cui si è interessati è sicuramente il modo più semplice ed integrato per restare aggiornati sui nuovi articoli, commenti ed attività dei blog.

RSS è l’acronimo di “Really Simple Syndication”. Questo termine è stato creato per sottolineare la semplicità d’uso che contraddistingue questa versione, la 2.0, in contrasto con la precedente 1.0 rilasciata qualche mese prima dall’RSS-DEV Working Group e con le altre versioni da cui deriva.

Cosa è l’RSS?

Il termine RSS è una sigla usata per indicare uno specifico formato di dati, particolarmente indicato per la distribuzione di contenuti attraverso internet.
I significati dell’acronimo sono più di uno, ma sostanzialmente il riferimento è sempre al medesimo tipo di file.

A cosa serve? Qual’è la sua utilità?

L’RSS è un formato estremamente versatile e dinamico che aiuta gli utenti a seguire gli aggiornamenti dei propri siti preferiti in un modo semplice, innovativo e soprattutto rapido, garantendo maggiore sicurezza rispetto a sistemi tradizionali come le newsletter e richiedendo minori risorse soprattutto per quanto riguarda tempo e connessione internet.

L’RSS, termine che può assumere diversi significati, rappresenta un formato di dati appositamente studiato per la diffusione di contenuti sul web da parte di portali, siti internet e blog.
Il canale RSS aiuta gli utenti fornendo loro un potentissimo mezzo per seguire, quasi in tempo reale, gli aggiornamenti del sito riducendo drasticamente i tempi di accesso ai siti e verifica delle ultime pubblicazioni.

Una volta iscritti al feed RSS/Atom dei vostri siti preferiti potrete controllare velocemente le modifiche recenti e ricevere notifiche ogni qual volta nuovi contenuti sono pubblicati.

La distribuzione dei contenuti avviene attraverso un apposito file contenente le informazioni relative ai rispettivi aggiornamenti. Questo file è generato automaticamente e prende il nome di feed o eventualmente newsfeed, proprio per la sua caratteristica di fornitore di notizie. Ciascun feed rappresenta un canale al quale è possibile iscriversi.

 

Leggere un feed in modo semplice, veloce e gratuito

Perchè usare un feed RSS?

L’RSS viene incontro alle esigenze degli utenti che necessitano di rimanere costantemente aggiornati sulle pubblicazioni dei loro siti preferiti.

Permette di risolvere i numerosi problemi legati a dover periodicamente accedere ai siti, navigarli alla ricerca di nuove informazioni, con un ragionevole dispendio di tempo e risorse, soprattutto per i visitatori che non hanno a disposizione connessioni ad internet a banda larga.

Consente di consultare, in modo centralizzato e rapido, le nuove pubblicazioni sui siti di riferimento, per poter eventualmente accedere ai contenuti completi in modo efficace, direttamente a partire dal feed.

L’RSS e la sicurezza

Il canale RSS/Atom rappresenta un ottimo strumento per salvaguardare la privacy in quanto non è necessario ogni volta accedere ai singoli siti, ma è sufficiente scaricare dalla sorgente il singolo feed da leggere comodamente.

Questo evita quindi la necessità di fornire informazioni personali o di dover sparpagliare per la rete indirizzi email per iscriversi alle newsletter di aggiornamento.

Come abbonarsi e leggersi ad un canale RSS/Atom

Ecco i principali step, riassunti in modo schematico, che è necessario seguire per iscriversi ad un feed RSS o Atom.

  1. Scegli un lettore per feed da usare. Hai a tua disposizione una vasta scelta di aggregatori che comprendono programmi da installare sul tuo computer o interfacce accessibili direttamente via web.
    Per conoscerli utilizza un motore di ricerca scrivendo nel campo parole tipo “applicazione lettura rss” ed aggiungendo il nome del Sistema Operativo utilizzato (es. Mac, Linux, Windows).
  2. Copia il collegamento del feed scelto dal sito, normalmente identificato dalla presenza di icone o bottoni specifici.
  3. Incolla il collegamento nel lettore scelto e segui la procedura per completare la tua iscrizione in base all’aggregatore adottato.
  4. Pensavi fosse necessario altro? Assolutamente no, già da ora potrai rilassarti ed il tuo aggregatore comincerà a macinare i feed al posto tuo segnalandoti ogni nuovo aggiornamento in modo semplice e quasi in tempo reale.

Ora che so a cosa serve dove approfondisco l’argomento?

Per ulteriori approfondimenti seguite questo link.

Ora che conosci gli step principali per iscriversi ad un canale RSS puoi proseguire nella navigazione del sito.

Vai alla barra degli strumenti